Johnny Marsiglia – Slot1 (testo)

Testo del brano “Slot1” di Johnny Marsiglia e Big Joe.

Per ascoltare “Slot1” clicca qui.

La mia vita nella mia memory slot1,
in una di quelle mattine in cui non fumo,
voglio rimanere lucido fino al tramonto,
puoi restare a ascoltare se per te è opportuno,
ho scatti divertenti con mio fratello Manuel,
domeniche dolci in una Palermo grave, Palermo amara,
a quei tempi gli eroi avevano un posto in paradiso senza prenotare
‘92 non capivo che avesse la città,
sono cresciuti e tutti “guai se rimani qua,
dove la faccia della gente è sbiadita come le foto di 20 anni fa,
come fa a sbiadire l’anima? Dimmi,
senza limiti senza filtri,
solo per ostentare per vanità, insanità,
preparati alla precarietà per carità è mentalità
e tu ci cresci dentro, o ti fai le tue idee e impari dai migliori
o lasci che i peggiori guidino il tuo apprendimento,
l’adolescenza ha qualcosa di comico
impari che la violenza è sbagliata
ma o ti difendi o ti soffocano
questo è il mondo sei pronto o no?
A quindici anni volevo un microfono,
gridare il mio nome dire
”ci sono hey! Sono qui per fare qualcosa di nuovo,
sono solo qui per fare qualcosa di buono, hey!”
I soldi, il diploma, il lavoro, l’ambizione, l’amore, il perdono,
il dolore i miei cari e sto posto in un solo frame…
Ci sono ok.

Sono solo il primo che ha creduto in me,
senza poteri qui nessuno è Superman si nessuno.. Nessuno.


Non serve che mi dici:
“J non sei Michael, J non sei Jason Williams,
J non sei Magic, J non sei parte dell’hall of fame,
non sei un hall of famer, non sei Dr. J, non sei J. Cole,
non sei J Dee, non sei Jay Z, non sei P. Diddy ai tempi di Biggie
fino ai tempi in cui aveva in mano il culo di J. Lo,
senti si?” Dimmi, “J ti ho già visto, J ma sto disco?
J come sei? Hey non capisco..”
Ogni risposta ha un filtro, un delay nell’abisso,
la gente inconsapevolmente
ti parla con gli occhi, involontariamente,
si guarda dal dirti quello che pensa si,
ma quello che pensa si legge spesso
la coscienza mi dice stai “calmo”
ripenso alle delusioni bilancio con qualche traguardo
ripasso senza interruzioni, ora alzo lo sguardo la fuori,
ho imparato che il tempo è bastardo presto,
ho i piedi per terra non sono il futuro
ma tu mi dici: “J non sei Michael J Fox, J non sei Michael Jackson,
hey cosa ti è concesso?”
Forse solo di sognare, senza limiti,
senza filtri, come chi non ha smesso di lottare,
chissà chi sarei se non fossi nato qui,
se questa non fosse la mia storia,
il disco si chiama Memory
affinché si fissi nella tua memoria,
Palermo per sempre JM

Sono solo il primo che ha creduto in me,
senza poteri qui nessuno è Superman si nessuno
Nessuno.

 


 


Share Lyrics With Firends

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *