Coez, Brokenspeakers – Casse Rotte (testo)

Testo di Casse Rotte di Coez e Brokenspeakers.

Per ascoltare il testo di Casse Rotte di Coez e Brokenspeakers o acquistare il suo album Volare clicca qui.

Leggi il testo di Casse Rotte di Coez e Brokenspeakers

Dimmi che c’è un posto davvero
Anche questa la passeremo
E dalle mie casse rotte
Usciranno i cori


Dimmi che c’è un posto davvero, davvero
Anche questa la passeremo
Sereno

Temporale dentro
Impara a perdere e a non perdere tempo
Non spendere mai le parole al vento
Si dice tenere con il piede il tempo

Ma non lo puoi trattenere
Con te ci ballavo un lento
Puoi scivolare sopra questo pavimento
Andarci contro forte


Solo chi batte se stesso è forte
In bilico sopra le corde
Senza le ali
Senza mani

Senza fari
Nel safari de sta notte
E stringo sempre quelle due o tre persone fisso
Perché quando stavo a terra a voi non v’ho mai visto

Siamo cresciuti più forti
Casse rotte Crew
Sempre più sorchi


Chi ride fuori spesso dentro perde
Dipende
Portate stecche
E metri de bende

Ancora non m’è scesa
Fare sacrifici
È come andare in bici senza discesa
Stanotte luce accesa nel silenzio intorno

Hai detto “Amore vado, ma non penso torno”
Il cuore scotta ferro a mezzogiorno
Le mie mani stringevano
Volevano

Ma mi portavi a fondo
Senza te
Ancora è dasse da fare
Senza fassela prende male

Passerà pe’ ritornare
E stringo forte mio fratello lontano
Che forse è poco
Ma è il poco di buono che abbiamo


Ancora colpi di machete
Tiro dritto
In questo vento fitto
Sulla maglia scritto

Non mi piacete
E scrivo un pezzo che fa male
Nel suo senso letterale
Questa notte svuoto mezzo locale

Faccio provviste per l’inverno alle porte
Se l’inferno è dentro io lo tengo alle corde
E mi mordo le labbra
Se la bocca è una gabbia di parole per la rabbia

Il vento che fischiava sulla mia visiera
Il cuore sventolava come una bandiera
Ancora suona forte

Come quelle volte
Come questa sera
Con il suono dei miei amici a schiera


Dimmi che c’è un posto davvero
Anche questa la passeremo
E dalle mie casse rotte
Usciranno i cori

Dimmi che c’è un posto davvero, davvero
Anche questa la passeremo
Sereno

Cala la notte ma il sonno non viene qui con lei
E sti caffè sicuramente non m’hanno aiutato
So’ quattro giorni che ho sempre lo stesso pezzo in play
Ma penso ad altro e ancora non l’ho imparato

È il tempo quello che ci manca troppo spesso
Quando ce ne hai troppo
Troppo spesso non sai neanche usarlo
E penso che a volte sono duro con me stesso

E che mi sforzo di imparare cose solo per dire
So farlo e parlo
Parlo perchè sto silenzio ammazza
E non la faccio scena muta a questo esame


Il vento sulla faccia che taglia mille lame
Sul beat John Wick se gli ammazzi il cane

Lascia la mia mano
Oppure prendila per sempre
Su dimmi
Inferno di cristallo

Call me Bruce Willis
L’inverno taglia con le lame
Prima o poi passa la fame
Il tempo batte cassa

Corre forte
Non rimane
Intorno post-apocalisse
Strane fisse come Tetsuo
Mentre ognuno è perso solo nel suo

In questa giungla sono pronto
Fanc*lo a questo mondo ù
Vuoi sapere
Cerca bene


Dentro al mio racconto
Velociraptor
Bastardo senza fede
Una finestra sul cortile

Affaccia sopra a un marciapiede
Qui solo chi batte se stesso è più forte
H.U.B.E risorto più di trentatre volte

Dimmi che c’è un posto davvero
Anche questa la passeremo
E dalle mie casse rotte
Usciranno i cori

Dimmi che c’è un posto davvero, davvero
Anche questa la passeremo
Sereno

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.
  • Se trovi degli errori, segnalaceli in DM su Instagram.


Share Lyrics With Firends

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *